È arrivato Mobilegeddon

È arrivato Mobilegeddon

È il nuovo algoritmo di Google e ama i siti mobile friendly.

 

Lo scorso 21 aprile Google ha lanciato un nuovo algoritmo e il suo nome è Mobilegeddon.

Il nuovo algoritmo nasce con l’intento di premiare i siti “mobile friendly”, cioè i siti ben fruibili anche da smartphone e tablet. Quelli in cui il testo è leggibile senza dover zoomare, in cui i link sono sufficientemente distanziati tra loro e facili da cliccare anche da touchscreen.

 

Cosa significa tutto questo?

D’ora in avanti i siti che hanno una versione mobile avranno maggiore opportunità di scalare la serp di Google, salendo in alto nei risultati di ricerca. Quelli che hanno solo la versione desktop verranno invece penalizzati. Diciamo che questi ultimi potrebbero subire una specie di declassamento.

 

Parliamo di numeri.
Negli ultimi due anni l’uso di Internet è cambiato e moltissimo. La navigazione da PC è stata progressivamente superata da smartphone e tablet. Nel 2014 il traffico da mobile è cresciuto del 20,4% e ad oggi rappresenta il 58,5% del nostro tempo online (dati Audiweb). Se ci concentriamo sull’Italia i numeri parlano altrettanto chiaramente: il 61% della popolazione ha uno smartphone e gli accessi a Internet da mobile superano quelli da desktop (dati Nielsen relativi al 2014).

 

Ebbene, Google ha deciso di adeguarsi.
Google, come sempre, punta ad andare incontro agli utenti. Questa volta l’obiettivo è restituire non solo qualità nei contenuti, ma anche qualità di fruizione. Se un sito è “responsive” può essere fruito al meglio anche sul piccolissimo schermo e questo piace a Google.
Se un sito ha solo la versione desktop, quando viene visualizzato su cellulare o tablet perde in rapidità di caricamento e usabilità. E questo a Google non piace affatto!

 

Quindi che fare?
La rivoluzione è ormai partita per tutti, soprattutto per le aziende. Vediamo insieme come muoverci per non subire il “declassamento”:

  • Per prima cosa verifichiamo lo stato del tuo sito. Contattaci per ricevere un check-up immediato!

CHIEDI UN CHECK-UP

 

 

  • Se il tuo sito supera la prova “mobile-friendliness” siamo a metà dell’opera. Con un controllo più approfondito potremo dirti nel dettaglio se è già tutto perfetto o se rimane qualche piccola imperfezione da correggere nella visualizzazione da mobile.
  • Se il tuo sito non ha superato la prova “mobile-friendliness” occorre mettersi ai ripari! È arrivato il momento di prendere veramente in considerazione il “fino ad ora rimandato” aggiornamento del sito per ottimizzare al più presto la navigazione da smartphone e tablet!