Il metodo LDB racchiude in sé i principi del modello Data Driven e le tecniche del Design Thinking. Da agenzia di pubblicità e marketing tradizionale ci siamo evoluti in un’agenzia di consulenza in comunicazione capace di analizzare mercato e utenti, interpretare i comportamenti, individuare le leve d’acquisto e proporre soluzioni creative basate su fatti oggettivi e guidate dai dati. Ecco i 5 passaggi del nostro metodo.

1

Processo cognitivo

Il processo cognitivo inizia con l’incontro tra cliente e agenzia per discutere insieme della risoluzione di un problema complesso o di un grosso disallineamento del board, che non permette di trovare una strada unica e condivisa.

In questa occasione vengono messe in pratica le tecniche del Design Thinking e il problema verrà affrontato in modo analitico e creativo dal team del cliente e dell’agenzia.
Questa fase, che può durare da mezza giornata ad un massimo di 3 giorni a seconda del problema, deve portare all’individuazione di una o più soluzioni che dovranno poi essere prototipate e testate ad una ristretta cerchia di prospect

Finito il lavoro in team, l’agenzia realizza fisicamente il prototipo (prodotto, strumento digitale, descrizione di un servizio..)  che verrà testato da un numero ristretto di potenziali fruitori. 
Questo test ci permette di verificare se il prodotto/servizio, nato durante il processo cognitivo, viene accolto positivamente o negativamente ed eventuali messe a punto da apporre prima di procedere con la fase successiva.


2

Raccolta dati

Definita l’accettazione del prodotto/servizio è importante individuare come proporlo sul mercato. In questa fase vengono raccolti i dati di prima, seconda e terza parte al fine di avere le informazioni necessarie per definire l’intero progetto e la strategia.

Partiamo dall’analisi dei dati già in possesso del cliente, siano essi da CRM, analytics, insight delle piattaforme social, per individuare chi sono e come si comportano gli stakeholders secondari; segue poi una raccolta dati tramite ricerche ad hoc (Cawi, Cati, Quali..) che aiutano a meglio comprendere il comportamento del prospect e a verificare la totale accettazione del prodotto servizio e/o a definire le leve di scelta. Infine si raccolgono informazioni sul mercato (andamento, tendenze, players..) per avere un quadro globale del field e comprenderne le caratteristiche e leve.


3

Strategia

In questa fase vengono elaborati tutti dati raccolti, viene definito il posizionamento della marca, le buyer personas e la relativa strategia per raggiungere gli obiettivi prefissi.

La strategia identificherà il percorso che il brand deve fare per raggiungere il nuovo posizionamento individuando il “Tone of Voice” ed i Customer Journey per raggiungere i prospect.


4

Sviluppo creativo

La creatività è l’arte di sommare due e due ottenendo cinque.
– Arthur Koestler – 

I dati sono la guida, ma è la creatività che fa la differenza. 
Individuata la strategia, studiamo e sviluppiamo contenuti creativi in grado di raggiungere ed essere in armonia con i prospect.

Al centro c’è un pensiero che viene sviluppato in materiali offline e digitali necessari a creare un contatto diretto con le persone che sono i clienti dei nostri clienti.

Un brand oggi deve essere empatico, inclusivo, personale, motivante, autentico, adattivo, affidabile e rilevante, Ldb lo sa ed è in grado di rispondere a tutte queste esigenze.


5

Misurazione

Il costante controllo delle attività implementate ci permette di verificarne l’andamento, di monitorare gli investimenti e comprendere l’impatto che hanno avuto sul mercato/consumatore.

A inizio lavoro vengono definiti dei Kpi che vengono monitorati durante tutto il corso del progetto. 

Questi parametri sono le linee guida e servono a valutare le azioni e a intraprendere messe a punto durante la vita del progetto, al fine di ottimizzare le risorse e creare una reciproca soddisfazione nel rapporto tra agenzia e cliente.


I vantaggi di questo metodo

  • Verifica anticipata della fattibilità di un nuovo progetto;
  • Creazione di un team coeso in grado di sviluppare idee di successo e capace di trasmetterle all’interno dell’azienda;
  • Conoscenza dei prospect e realizzazione di attività efficaci;
  • Realizzazione di messaggi mirati;
  • Attuazione di attività di real time marketing che permettono di monitorare l’efficacia delle azioni e fare messe a punto in tempo reale ottimizzando i budget;
  • Monetizzazione. Sviluppo delle sole attività interessanti per il target e mantenimento di quelle performanti.